ANCHE A NOCERA UMBRA SI SUONA LA STESSA MUSICA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella riunione di oggi 19 maggio 2018 per il Festival delle Terre di Collettivo godimento è stata ribadita l’immediata applicazione a seguito dell’entra in vigore della legge 168/2017 . Le competenze rimaste alle regioni riguardano le problematica attinenti la tutela dei territori e non certo quelle sull’ordinamento. A ribadire tali principi sono intervenuti:

  • il Prof. Fabrizio Marinelli, Docente Ordinario di Diritto Privato e Storia del Diritto moderno, dell’Università dell’Aquila;
  • il Prof. Walter Giulietti, Docente di Diritto Amministrativo presso l’Università dell’Aquila;
  • Il Prof. Paolo Grossi Presidente Emerito della Corte Costituzionale.
  • La legge 168/2017 deve essere applicata e rispettata dalle regioni che fomentano catastrofi e paure, come certi preti di campagna che quando non sanno cosa dire mettono avanti il demonio. Ci vuole coraggio e auspico che gli amministratori delle Università Agrarie e/o ASBUC della nostra regione non ci caschino preferendo di credere al demonio .
  • La nostra nuova legge rappresenta ciò che di meglio non ci poteva capitare pretendiamone il rispetto e, soprattutto, se vogliamo rispettare con onestà i diritti delle nostre popolazioni,  agiamo per quanto di nostra competenza affinchè possa essere applicata in tutto il suo potenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.