In Primo Piano
In Evidenza

Venerdì, 16 Settembre 2016 12:55

Da oggi sono diventate efficaci le dimissioni del Presidente dell'Università Agraria di Tarquinia 20 giorni fa. Sono sicuro che la Regione in questo caso provvederà a nominare un Commissario straordinario regionale a differenza che all'ASBUC di Sant'Anatolia dove dal mese di novembre 2015 non è stato ancora nominato nessuno mettendo tale ente in gravissime difficoltà . A Tarquinia faranno a botte per essere nominati (li ci sono i soldi)  mentre a Santa Anatolia ci sono i guai. Siamo in mano ad una regione di incapaci che fa del tutto per farci perdere la voglia di amministrare i nostri enti lasciando i nostri beni ai comuni .

Venerdì, 09 Settembre 2016 18:32

Questo pomeriggio mi sono recato a Frascati alla festa dell'Unità dove è intervenuto il Presidente Zingaretti e subito gli ho parlato della L.R.n.11/2016 e delle numerose incostituzionalità che la stessa contiene.

Sono rimasto allibito nel prendere atto che Zingaretti non sapeva neppure di cosa stessi parlando. Anzi subito mi ha detto: "IO QUELLA LEGGE NON L'HO VOTATA NEMMENO; CORREGGIAMOLA " ed  ha chiesto lumi al Presidente del Consiglio regionale Leodori che ha cercato di dire qualcosa senza dire niente. Entrambi i Presidenti si sono impegnati comunque ad incontrarmi , ovvero a farmi parlare con qualcuno vicino a loro per esaminare le cose che in quella legge non vanno. Sono rimasto deluso dalla cosa perché al consiglio regionale si fanno minestre politiche  senza rispettare le regole della  democrazia. Qui le cose sono due:

1- O Zingaretti mi ha preso in giro (è vero che io dico che è l'attore vero della sua famiglia ma non è così abile);

2- oppure al consiglio regionale del Lazio c'è una minestra di forze politiche che risolvono soltanto i problemi reciproci fregandosene dei bisogni delle popolazioni laziali e del territorio della nostra regione.

Nel dubbio mi sono sempre più convinto che il ricorso alla Corte costituzionale  è la strada più giusta per salvare i diritti delle popolazioni del lazio e la democrazia. 

Giovedì, 08 Settembre 2016 17:09

il Consigliere regionale di SEL-SI De Paolis vuole soltanto risolvere i problemi dei suoi concittadini di Civitavecchia dopo che il Commissario agli Usi Civici del Lazio ha sentenziato l'esistenza del gravame di uso civico su terreni edificati  e, quasi sicuramente venduti dallo stesso Comune di Civitavecchia. Il Consigliere regionale consigliato da innominabili esperti, vorrebbe che la Regione facesse una legge mediante la quale possano alienare anche i proprietari di singoli appartamenti inseriti all'interno di più unità abitative. La richiesta dell'Assessore non può essere risolta dalla Regione Lazio trattandosi di norme attinenti al Codice Civile che disciplinano proprio il sistema condominiale . A giudizio dello scrivente  l'iniziativa di che dovrebbe essere risolta con una norma di legge statale altrimenti si rischia di fare soltanto demagogia che danneggerebbe ulteriormente i malcapitati ignari(?) cittadini di Civitavecchia.

Venerdì, 26 Agosto 2016 10:35

La Regione Lazio a tutt'oggi NON ha ancora fissato la data entro la quale si dovranno svolgere le elezioni per il rinnovo degli Organi amministrativi di Università Agrarie e ASBUC scaduti sin dallo scorso mese di giugno, prorogati senza alcun provvedimento sine die  con la speranza che a ottobre 2016 si sarebbero potuto votare.  A tutt'oggi però ancora nessuna notizia è pervenuta dall'Assessorato agli enti locali. A questo punto le cose sono due: o il dirigente preposto se ne è dimenticato (cosa della quale dubito);   oppure,  questo lassismo è un'ulteriore dimostrazione che vogliono prenderci per consunzione. Infatti la Regione Lazio ha tolto tutti i finanziamenti riservati per le Università Agrarie/ASBUC, approva continuamente leggi incostituzionali a nostro danno, non ci permette di rinnovare gli organi di amministrazione dei nostri enti, addirittura dal mese di NOVEMBRE 2016 non è stata capace di  nominare il commissario straordinario per l'ASBUC di Sant'Anatolia; UNA VERGOGNA VERA che va ascritta alla Giunta Zingaretti che, per quanto ci riguarda è peggiore delle precedenti.