In Primo Piano
In Evidenza

Domenica, 07 Agosto 2016 07:31

L'ALTRA NOTTE IN CONSIGLIO REGIONALE SI E' CONSUMATA L'ENNESIMA  TRUFFA AI DANNI DELLE POPOLAZIONI TITOLARI DEI DIRITTI DI USO CIVICO E' STATO APPROVATO IL COLLEGATO ALLA FINANZIARIA REGIONALE DEFINITO DI "SEMPLIFICAZIONE" CHE DI FATTO DETERMINERA' DANNI ECONOMICI ALLE POPOLAZIONI TITOLARI DEI DIRITTI COLLETTIVI E AGLI ENTI GESTORI. LA RICETTA DI ZINGARETTI E' PEGGIORE DI QUANTO NON ABBIANO SAPUTO FARE I SUOI PREDECESSORI STORACE E LA POLVERINI. L'ARGOMENTO DIRITTI DI USO CIVICO E' STATO SEMPRE OSTICO PER UNA CERTA CATEGORIA DI POLITICI: NAPOLEONE BONAPARTE LI CANCELLO', MUSSOLINI FECE LA LEGGE DI LIQUIDAZIONE, STORACE  STABILI' UN PREMIO CON UNO SCONTO FINO ALL'80% PER CHI AVEVA EDIFICATO SENZA CONOSCERE L'ESISTENZA DEL GRAVAME, POLVERINI LO STABILI' ANCHE IN FAVORE DI CHI CONOSCEVA L'ESISTENZA DEL GRAVAME STESSO E, DA ULTIMO ZINGARETTI HA PERMESSO DI RIDURRE ULTERIORMENTE LO SCONTO PER I PRIMI E PER I SECONDI, PUR SAPENDO CHE TALE PROCEDURA E' INCOSTITUZIONALE. CERTAMENTE CHE NOI DEL "MONDO" DELLE UNIVERSITA' AGRARIE CI RICORDEREMO ANCHE DI ZINGARETTI CHE SE VERRA' A PARLARCI ANCORA DI AMBIENTE, DI PAESAGGIO, DI TUTELA DEL TERRITORIO SAPREMO CON CERTEZZA DOVE MANDARLO E IN COMPAGNIA DI CHI.

Mercoledì, 27 Luglio 2016 14:18

La Giunta regionale de Lazio ha approvato il d.d.l. con il quale vorrebbe sanare come rurali i centinaia di "fabbricati rurali" che sono stati edificati abusivamente sui territori demaniali di Università agrarie, ASBUC e Associazioni agrarie del Lazio, nonchè dei Comuni . All'art.19 poi prevede anche che i terreni agricoli debbano essere stimati secondo il VAM (Valore Agricolo Medio) anzichè, come sentenziato dalla Corte costituzionale sin dal 1986 e dalla Corte dei diritti dell'Uomo di  Strasburgo , secondo il valore venale dei beni stessi. Ancora una volta la Regione lazio propone leggi che danneggiano i diritti delle popolazioni titolari dei diritti di uso civico. Chi ha pensato tale marchingegno ? Zingaretti? Non credo. Zingaretti non sa nemmeno cosa siano gli Usi civici. La Regione Lazio sin dal 1994 avrebbe dovuto fare la legge di riordino delle Università Agrarie ma, naturalmente, non se ne parla nemmeno lontanamente. Perchè alla regione lazio nessuno si fa carico di rappresentare tale doglianza? Semplice: perchè nel torbido c'è sicuramente chi ci si trova bene e quel tale si trova proprio negli ufficio della Regione, uffici che debbono essere BONIFICATI una volta e per tutte.