In Primo Piano
In Evidenza
Marcello Marian

Marcello Marian

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DOMENICA 12 FEBBRAIO 2017, FINALMENTE,  SI E' VOTATO IN 13 UNIVERSITA' AGRARIE DEL LAZIO E QUESTI SONO I PRESIDENTI ELETTI AI QUALI VA IL MIO SINCERO AUGURIO DI BUON LAVORO E LA ASSOLUTA RICONFERMA DI DISPONIBILITA' DELL'ARUAL NELLA SOLUZIONE DELLE EVENTUALI NECESSITA' TECNICO-LEGALI E AMMINISTRATIVE CHE DOVESSERO INCONTRARE NEL CORSO DELLA LORO GESTIONE.

AGRARIA DI ALLUMIERE: PIERO VERNACE;

AGRARIA DI CESANO DI ROMA: CATERINA MANCINI

AGRARIA DI CIVITELLA CESI: SABINO SABBINI;

AGRARIA DI GUADAGNOLO: COLOMBO COLANTONI;

AGRARIA DI MANZIANA: ALESSIO TELLONI;

AGRARIA DI MONTE ROMANO: ROBERTO ANTONELLI;

AGRARIA DI MUGNANO IN TEVERINA: ENZO GASPERONI;

AGRARIA DI NETTUNO: GIAMPIERO GABRIELI;

AGRARIA DI PALESTRINA: GIUSEPPE MARCHETTI;

AGRARIA DI SACROFANO: ROBERTO DOMIZI;

AGRARIA DI SIPICCIANO: PIETRO BOSCAGLIA;

AGRARIA DI VASANELLO: FRANCESCO MARIOTTINI;

AGRARIA DI VIVARO ROMANO: BERNARDINO CERINI.

 

Giovedì, 19 Gennaio 2017 08:39

AIUTIAMO I NOSTRI AMICI TERREMOTATI

RIVOLGO UN APPELLO CON IL CUORE IN MANO A TUTTI I PRESIDENTI DELLE UNIVERSITA' AGRARIE DEL LAZIO affinchè rendano disponibili i loro territori pascolivi per ospitare gli animali dei nostri amici allevatori delle zone terremotate di Amatrice e dintorni . quelle popolazioni non possono più stare nelle loro Frazioni, moriranno loro e i loro animali. Sarà un aiuto vero a quelle popolazioni che vengono prese in giro dai politici di passerella che li si sono recati soltanto quando il tempo era buono e tutte le televisioni erano pronte a riprenderli . Vi prego cari colleghi di rispondere positivamente quanto prima è un fare piuttosto che un dire soltanto. Un abbraccio Marcello Marian 

Martedì, 17 Gennaio 2017 08:10

FINALMENTE SI VOTA

La Regione Lazio dopo tanti rinvii ha finalmente pubblicato il decreto di indizione delle elezioni per il rinnovo degli Organi amministrativi che si terranno il 12 Febbraio 2017 e riguarderanno ben 13 Università Agrarie che sono:

UNIVERSITA' AGRARIA DI ALLUMIERE;

UNIVERSITA' AGRARIA DI CESANO DI ROMA;

UNIVERSITA' AGRARIA DI CIVITELLA CESI

UNIVERSITA' AGRARIA DI GUADAGNOLO;

UNIVERSITA' AGRARIA DI MANZIANA;

UNIVERSITA' AGRARIA DI MONTE ROMANO,

UNIVERSITA' AGRARIA DI MUGNANO IN TEVERINA,

UNIVERSITA' AGRARIA DI NETTUNO;

UNIVERSITA' AGRARIA DI PALESTRINA;

UNIVERSITA' AGRARIA DI SACROFANO;

UNIVERSITA' AGRARIA DI SIPICCIANO;

UNIVERSITA' AGRARIA DI VASANELLO;

UNIVERSITA' AGRARIA DI VIVARO ROMANO

Sabato, 31 Dicembre 2016 08:48

LA PROPRIETA' COLLETTIVA

Martedì, 20 Dicembre 2016 06:28

AUGURI A TUTTI MENO CHE A UNO

Il Presidente ed il Consiglio direttivo dell'ARUAL augurano a tutti (meno che a uno)  un sereno Natale ed un felice anno nuovo . Meno che a uno? Si meno che a Zingaretti che ha voluto e varato la legge regionale n.12/2016, una legge truffa dei diritti di uso civico  delle collettività,  che permette di considerare migliorie agricole i manufatti abusivi  e quindi ne permette la sanatoria edilizia, una legge che prevede la valutazione dei terreni agricoli demaniali non sul valore reale bensì sul valore agricolo medio determinato per regione agraria, una legge che permette la riduzione di 1/3  ulteriore rispetto al già alto abbattimento fino all'80%  di quanto aveva stabilito Storace con la sua legge n.6/2005 osteggiata a suo tempo dal centrosinistra che invece adesso si è omologato facendo pure di peggio.  Per tali ragioni Presidente Zingaretti l'ARUAL , le popolazioni titolari dei diritti di uso civico e gli enti che gestiscono tali diritti NON TI AUGURANO BUON NATALE E, SOPRATTUTTO NON TU AUGURANO UN BUON ANNO, nella speranza che per te e per la tua giunta l'anno 2017  possa essere il peggiore di tutti. 

Lunedì, 19 Dicembre 2016 21:26

Auguri

Con la L.R.12/2016 ZINGARETTI che ha voluto quella legge, permetterà a chi ha realizzato manufatti abusivi sui terreni agricoli gravati da diritti di uso civico, di poterli legittimare e, quindi sanare, alla faccia del rispetto dell'ambiente e del territorio a tutto danno dei diritti della collettività. Zingaretti  è l'autore di una legge peggiore persino di quella che volle Storace nel 2005. Zingaretti è nostro nemico ricordiamocelo alle elezioni regionali ed ogni qualvolta ne capiterà l'occasione. Zingaretti, uomo saponetta, sfugge alle sue proprie responsabilità e tali uomini politici sono un danno per le persone normali perciò non sappiamo che farcene nella sinistra quelli così stanno bene dappertutto perciò meglio perderli.

Venerdì, 07 Ottobre 2016 15:56

L'IMU NON SI PAGA SI CONFERMA LA STESSA LINEA

LA COMMISSIONE TRIBUTARIA  DI GROSSETO CONFERMA LA TESI DELL'ESENZIONE DEI PATRIMONI CIVICI DALL' IMU.

Venerdì, 16 Settembre 2016 12:55

FIGLI E FIGLIASTRI. LA REGIONE LAZIO E' MATRIGNA

Da oggi sono diventate efficaci le dimissioni del Presidente dell'Università Agraria di Tarquinia 20 giorni fa. Sono sicuro che la Regione in questo caso provvederà a nominare un Commissario straordinario regionale a differenza che all'ASBUC di Sant'Anatolia dove dal mese di novembre 2015 non è stato ancora nominato nessuno mettendo tale ente in gravissime difficoltà . A Tarquinia faranno a botte per essere nominati (li ci sono i soldi)  mentre a Santa Anatolia ci sono i guai. Siamo in mano ad una regione di incapaci che fa del tutto per farci perdere la voglia di amministrare i nostri enti lasciando i nostri beni ai comuni .

Questo pomeriggio mi sono recato a Frascati alla festa dell'Unità dove è intervenuto il Presidente Zingaretti e subito gli ho parlato della L.R.n.11/2016 e delle numerose incostituzionalità che la stessa contiene.

Sono rimasto allibito nel prendere atto che Zingaretti non sapeva neppure di cosa stessi parlando. Anzi subito mi ha detto: "IO QUELLA LEGGE NON L'HO VOTATA NEMMENO; CORREGGIAMOLA " ed  ha chiesto lumi al Presidente del Consiglio regionale Leodori che ha cercato di dire qualcosa senza dire niente. Entrambi i Presidenti si sono impegnati comunque ad incontrarmi , ovvero a farmi parlare con qualcuno vicino a loro per esaminare le cose che in quella legge non vanno. Sono rimasto deluso dalla cosa perché al consiglio regionale si fanno minestre politiche  senza rispettare le regole della  democrazia. Qui le cose sono due:

1- O Zingaretti mi ha preso in giro (è vero che io dico che è l'attore vero della sua famiglia ma non è così abile);

2- oppure al consiglio regionale del Lazio c'è una minestra di forze politiche che risolvono soltanto i problemi reciproci fregandosene dei bisogni delle popolazioni laziali e del territorio della nostra regione.

Nel dubbio mi sono sempre più convinto che il ricorso alla Corte costituzionale  è la strada più giusta per salvare i diritti delle popolazioni del lazio e la democrazia.